MDDI vuole rendere la diagnosi precoce di tumore tramite olfatto canino uno standard della sanità internazionale, perché un metodo di diagnosi efficace, economico e non invasivo sia alla portata di tutti.

La nostra attività

Rita-540x304

  • MDDI collabora con enti pubblici e privati, coinvolgendo medici, ricercatori e veterinari nella ricerca medica sull’impiego dell’olfatto canino per la diagnosi precoce dei tumori nell’uomo.
  • Siamo affiliati a Medical Detection Dogs, con cui condividiamo risultati e conoscenze.
  • I nostri professionisti cinofili addestrano e tengono allenati i cani che verranno impiegati nei vari progetti di ricerca.
  • Contattiamo, coinvolgiamo e sosteniamo economicamente enti di ricerca perché forniscano il personale medico da che dedicato al progetto.
  • Facciamo avanzare la ricerca, perché il fiuto canino venga internazionalmente adottato come metodo diagnostico di tumori.
  • Ci impegniamo perché sia possibile effettuare screening per la diagnosi precoce di massa.

Diagnostica olfattiva

I tumori rilasciano nell’organismo delle particelle organiche volatili (Volatile Organic Compounds – VOCs – o biomarker), che i cani, con il loro olfatto finissimo, possono identificare in campioni di espirato, urina o feci.

Nonostante i cani riescano a identificare un campione positivo da uno negativo con una precisione fino al 98%, ai ricercatori non è tuttora chiaro esattamente quale traccia chimica i cani riescano a percepire: per questa ragione, i nasi elettronici non possono essere impostati sulla specifica traccia da cercare, e rimangono quindi per il momento inadatti a sostituire il fiuto canino.

Benessere del cane

I cani impiegati nei nostri progetti vivono con i loro proprietari, i quali li accompagnano nei nostri laboratori e aspettano durante la sessione di lavoro, così da ridurre i livelli di stress nell’animale.

L’addestramento si basa solo ed esclusivamente su tecniche gentili, che prevedono l’uso esclusivo di rinforzi e mai di punizioni.

Le sessioni di addestramento durano in media 30 minuti al giorno per cane, in modo da non stancarli o stressarli eccessivamente.

Tutti i cani che partecipano ai nostri progetti vengono selezionati anche in base alla loro attitudine al lavoro, alla voglia di partecipare e collaborare con l’uomo. Nessun cane che si dimostri a disagio nel lavoro di discriminazione olfattiva viene costretto a partecipare.